Difficoltà nell’autoregolazione

Ogni volta che avvertiamo di aver perso il controllo di noi stessi possiamo parlare di una momentanea difficoltà nell’autoregolazione. Solitamente, alla sensazione di non esser padroni dei nostri pensieri e del nostro comportamento si accompagnano vissuti di scarsa soddisfazione. Al contempo è possibile osservare quanto i bambini siano orgogliosi di mostrare le loro crescenti abilità di regolazione “guarda come coloro piano piano per riempire i buchi!!” e quanto da adulti proviamo un senso di sicurezza quando sentiamo di gestire efficacemente la situazione. Per questo sostenere lo sviluppo dell’autoregolazione fin dalla prima infanzia costituisce un importante attività di prevenzione a tutela del benessere dell’individuo. Sono infatti numerose le problematiche di ordine psicologico, che comprendono difficoltà nella regolazione delle emozioni, del pensiero e quindi del comportamento, che possono raggiungere livelli di rilevanza clinica o, comunque, incidere sullo sviluppo.

Carenti capacità di regolazione possono essere riscontrate in moltissime problematiche psicologiche e sociali, di cui le dipendenze, i disturbi alimentari, le condotte antisociali sono solo alcuni esempi. Difficoltà di regolazione sembrano caratterizzare anche numerose patologie dell’età evolutiva, tra cui i disturbi del comportamento, il disturbo da deficit di attenzione e iperattività, il disturbo oppositivo provocatorio, il disturbo della condotta, i disturbi di apprendimento e i disturbi pervasivi dello sviluppo